Elettricista a Bologna: i migliori preventivi in un click

Cerca

Elettricisti a Bologna

L’impianto della casa che hai appena comprato ti sembra poco sicuro? Contatta un elettricista. Dei corti circuiti frequenti o dei cali di tensione ti preoccupano?
Cerca un elettricista. Vuoi installare un impianto di video sorveglianza, ma vorresti fosse fatto in modo sicuro e a norma di legge? Chiama un elettricista.
Vorresti installare un cancello automatico per l’accesso a casa tua? Hai bisogno di un elettricista. Sì, facile a dirsi. Ma dove puoi trovare un elettricista, che sia al contempo serio, tempestivo, affidabile e professionista?
Su Vicker, sei tu che scegli tra tutte le candidature che riceverai. Potrai valutare in base alle esperienze che i diversi elettricisti che ti contatteranno sapranno dimostrare e quindi sceglierai il migliore sulla piazza.
Per ottenere decine di candidature e proposte in poche ore, non devi fare altro che riempire il form, scegliendo la tipologia di professionista di cui hai bisogno e specificando i dettagli del lavoro che vuoi venga effettuato a casa tua.

Cerca quello di cui hai bisogno tra infinite categorie
Confronta i professionisti candidati per la tua richiesta
Prenota il professionista per la tua richiesta

Mi occupo di fornitura e montaggio, oltre ad assistenza e consulenza di tapparelle e zanzariere. Fornisco assistenze su qualsiasi avvolgibile.

Sono in grado di effettuare impianti elettrici domestici o anche solo modifiche sia sotto traccia che in esterno, compreso il lavoro di muratura

Molta esperienza nel settore. Installatore di impianti di videosorveglianza, anti-intrusione, condizionatori. Impianti elettrici, motori saracinesche. Preventivi gratuiti

esperienza in tutti i lavoretti di casa

Persona seria competente affidabile. Ventennale esperienza sugli impianti idrici impianti di riscaldamento e impianti di condizionamento. i prezzi applicati saranno modici ed onesti .

Ho avuto modo nel tempo di lavorare con diversi artigiani avendo modo di imparare diversi mestieri: elettricista, cartongessista, posatore di pavimenti, imbianchino, montatore di cucine e qualche creazione di arredi con legnami vari.

Ho maturato esperienza come manutentore elettricitsa, surante il mio periodo di lavoro presso ASP Bologna, in particolare mi sono occupato di: - riparazione elettrodomestici - cambio e riparazione spine e prese elettriche in abitazioni domestiche - cambio fili elettrici e lampadine, montaggio lampadari

frequento un corso di elettronica

Operatore Elettrotecnico, assemblatore di circuiti e componenti elettronici con esperienza di saldature a stagno, montatore meccanico, cablatore quadri elettrici con competenze nella lettura di schemi. Installatore/manutentore impianti elettrici nel settore civile.Specializzato nei lavori di montaggio nel campo elettrotecnico/elettronico/meccanico

Svolgo il lavoro velocemente e molto bene. Sono una persona seria ed affidabile. Sistemo qualsiasi tipo di problema

Svolgo mansioni da elettricista.

Le zone di Bologna con il maggior numero di professionisti

: San Donato

Hai comprato casa a San Donato, ma vi sono dei lavori all’impianto elettrico da fare in urgenza; le prese a muro vanno sostituite con altre più moderne, gli interruttori sono ingialliti e consunti dall’età e dall’utilizzo.Si rende necessario l’intervento di un elettricista.
E una volta che il professionista è a casa tua, perché non approfittarne per richiedergli di appenderti quei tre lampadari che vorresti mettere?

San Donnino

Se vuoi sostituire il tuo contatore elettrico con uno più moderno e più capace, hai bisogno di un elettricista.
Digita la tua domanda e attendi nella tua posta elettronica le proposte dei professionisti che lavorano a San Donnino e dintorni.
Nel giro di poco tempo potrai scegliere il preventivo più conveniente, senza nemmeno uscire di casa.

La Pioppa

Hai appena installato un nuovo sistema d’allarme, moderno, con controllo da remoto, camere di video sorveglianza e registrazione su hard disk dei filmati.
Ma non sei per niente contento del risultato finale e ti sembra che qualcosa non funzioni come dovrebbe. Poni il tuo dubbio, specificando i dettagli e il tuo quartiere di residenza.
Dopo poche ore, al massimo una giornata, riceverai le candidature dei professionisti del tuo quartiere e dei dintorni.
Scegli l’elettricista che ti ispiri più fiducia e professionalità, per affidare a lui la verifica del tuo sistema anti intrusione.

Quanto costa il servizio specifico nella città

Anche per l’elettricista di Bologna, le tariffe dipendono dal tipo di intervento; il costo della manodopera parte da 25€ l’ora per arrivare fino a 45€ orari.L’installazione di un ventilatore viene fatturato 70€; il montaggio di tre lampadari 65€.
La sostituzione degli interruttori della luce, comprensiva del materiale, costa circa 100€.
Il rifacimento dell’intero impianto elettrico parte da 750€, ma può arrivare anche a oltre 1.500€, a seconda delle condizioni del precedente e dei metri lineari di cavi da utilizzare.

Dal nostro blog
Perché scatta il salvavita? Quanto spesso accade?

Il nome ci fornisce già qualche indicazione sulla sua funzione: il salvavita  è un dispositivo di sicurezzache interrompe l’erogazione di energia elettricaquando si verifica un guasto o un malfunzionamento dell’impianto.

In gergo tecnico è chiamato interruttore differenziale perché rileva le differenze tra le correnti elettriche in entrata e in uscita dell’impianto.

Il suo obiettivo è proteggere i circuiti e l’impianto elettrico di casa tua e, di conseguenza, tutelare la tua sicurezza.

Come funziona il salvavita e perché scatta?

Questo dispositivo agisce

  • interrompendo l’erogazione di corrente elettrica in caso di cortocircuitoe
  • limitando l’energia in caso di sovraccarico del contatore: ossia quando accendi più elettrodomestici contemporaneamente.

Il salvavita, quindi, può scattare perché

  1. è in atto un cortocircuito, ossia un malfunzionamento dell’impianto elettrico (vuoimaggiori informazionisul cortocircuito, le principali cause e come intervenire? Leggi il nostro articolo dedicatolink ad articolo sul cortocircuito)
  2. si è realizzato un contattocon l’elettricità dell’impianto: potresti essere venuto direttamente a contatto con l’elettricità e, per questo, il salvavita interrompe immediatamente il flusso.
  3. è in corso un sovraccarico elettrico: ossia c’è un consumo eccessivo di potenza determinato dall’uso di più elettrodomestici (ad esempio stai riscaldando in forno le pizze mentre la lavatrice sta terminando il lavaggio e mentre ti sta asciugando i capelli con il phon).

Ma se il salvavita scatta spesso?

Ci sono situazioni in cui il dispositivo salvavita scatta ma non si sta realizzando alcun malfunzionamento all’impianto. Oppure il dispositivo potrebbe arrivare a “scattare” molto (troppo) spesso.

In questi casi potresti essere di fronte a

  1. un salvavita rottoo non adeguatamente funzionante,
  2. disturbi alla linea elettrica oppure
  3. una potenza del contatore non sufficienteper le tue esigenze quotidiane.

Caso 1: Il salvavita è rotto

Se il dispositivo di sicurezza è rotto potrebbe continuare a scattare o, peggio ancora, non scattare quando è opportuno. Ciò significa che non garantirebbe più la tua sicurezza e quella del tuo impianto elettrico.

Avete mai notato che nel contatore c’è un piccolo pulsante TEST e la dicitura “Premere mensilmente”? Ecco questo pulsante serve a valutare la funzionalità del dispositivo.

Quindi non appena sarai a casa o, se ci sei già, vai a premerlo e verifica che tutto funzioni.

Scatta? E quanto tempo ci mette a scattare?

Se non scatta o impiega più di un secondo a farlo, devi sostituirlo.

Non sottovalutare l’urgenza dell’intervento. Accedi al nostro sito nella sezione dedicata https://www.vicker.org/bidder/request/newe trova il professionista che fa al caso tuo!

 

Caso 2: Ci sono disturbi alla linea elettrica

Il classico caso di disturbo che fa scattare il salvavita è il temporale. Questo fenomeno atmosferico, infatti, può causare disturbi alla linea elettrica e far scattare il dispositivo senza motivo.

Altre condizioni che provocano disturbi alla linea e al corretto funzionamento del salvavita sono sovratensioni transitorie, sovratensioni di manovre…ma qui entriamo davvero nel tecnico.

Caso 3: La potenza del contatore non è sufficiente

Le tue esigenze quotidiane potrebbero aver bisogno di una potenza maggiore di quella che, attualmente, hai a disposizione per il tuo impianto elettrico.

Per prima cosa devi capire qual è la potenza del tuo impianto: puoi trovare questa informazione direttamente in bolletta(alla sezione “Dati di fornitura” o “Tipologia di contratto”) o premendo il pulsante presente nel contatore stesso.

Se, per le tue abitudini di vita,superi il valore di potenza permesso dal tuo contatore (quindi utilizzi più elettrodomestici contemporaneamente e spesso), necessariamente il salvavita scatterà e tu rimarrai senza energia elettrica.

Le opzioni a questa condizione sono: spegnere qualche elettrodomesticonon appena il contatore segnalerà il sovraccarico per poi riattivarlo e abituarti ad ottimizzare al meglio la potenza che hai a disposizione oppure chiedere un aumento di potenza.

 

Infine ripetiamo: è importante la manutenzione!

Il salvavita, oltre ad essere obbligatorio per legge, è un fondamentale dispositivo di sicurezza per l’impianto elettrico di casa tua. Per questa ragione, prendi la buona abitudine di verificarne il funzionamento con il tasto TEST (indicato con la lettera T) del contatore almeno una volta al mese!

 

Alcune richieste dei nostri clienti
Maggiore Competenza
Esperienze Lavorative
Recensioni