Idraulico a Torino: richiedi i preventivi e scegli quello più conveniente

Cerca

Idraulici a Torino

Con l’arrivo dei primi freddi, si accendono i riscaldamenti e proprio in quel momento ti rendi conto che l’impianto di casa tua non funziona a dovere.
A quel punto chiami l’idraulico, ma poiché non sei l’unico ad aver ritardato la verifica del riscaldamento, tutti i professionisti di Torino sono impegnatissimi.
Sommersi dalle telefonate, corrono da una parte all’altra della città , mentre da te non potranno venire prima di tre giorni.
Allora, non farti cogliere impreparato dall’inverno.
Su Vicker sin da ora puoi contattare tutti i professionisti della tua città per richiedere assistenza per lo scaldabagno o per la caldaia e scegliere la proposta migliore e più conveniente, in termini di tariffe e di rapidità di esecuzione. Non aspettare oltre: cerca l’idraulico che fa per te.
Potrai chiedergli di effettuare la revisione del tuo impianto di riscaldamento, ma anche l’esecuzione di lavori ordinari o straordinari sulle tubature idrauliche e sui sanitari.

Cerca quello di cui hai bisogno tra infinite categorie
Confronta i professionisti candidati per la tua richiesta
Prenota il professionista per la tua richiesta
Igor P.
(9)

Montaggi mobili di ogni genere, applicatore di grafica, montaggio pannelli, falegnameria, idraulica, elettricità, decoratore, giardinaggio, piccole opere murarie,pulizie

Roberto G.
(1)

Svolgo attività tuttofare.

Davide S.

Impianto idraulico, climatizzazioni, aerazioni, caldaie, termosifoni, boiler. A disposizione per qualsiasi lavoro in materia!

Luca M.

Tubista,montatore meccanico,idraulico

Angelo G.

Faccio l'idraulico da molti anni. Inoltre al mattino lavoro presso un magazzino di idraulica così da avere prezzi molto competitivi sul materiale.

Angelo G.

Faccio l'idraulico da molti anni. Inoltre al mattino lavoro presso un magazzino di idraulica così da avere prezzi molto competitivi sul materiale.

Ioan F.

Svolgo le seguenti attività idraulico, elettricista, muratore piastrellista, palchettista, cartongessista, decoratore, posa serramenti, levigatura e lucidatura pavimenti in marmo e simili, altre attività di completamento degli edifici nelle ristutturazioni edili. Ottima manualità, attrezzature all'avanguardia

Salvatore G.

Salve faccio l'idraulico da 15 anni se avete bisogno contattatemi faccio qualsiasi lavoro da ristrutturazione ai piccoli interventi di riparazione

Iosif G.

Ex titolare ditta di impianti idraulici, oltre 10 anni di esperienza.

ALDO P.

Ho conseguito tre diplomi professionali, Installazione e manutenzione impianti idraulici. Installazione e manutenzione impianti elettrici. Muratore professionale. Mi occupo di piccole manutenzioni civili.

Le zone di Torino con il maggior numero di professionisti

Borgo Po

Termosifoni, radiatori, riscaldamento al pavimento: qualsiasi sia l’impianto della tua casa di Borgo Po, troverai un professionista che farà al caso tuo.
Assieme concorderete la tipologia dei lavori da effettuare, vi verrete in contro nel decidere il giorno del cantiere in modo che non si sovrapponga con i tuoi impegni di lavoro e fisserete la tariffa.
Al resto: materiale, pezzi da sostituire, …  penserà lui.

Cavoretto

Abiti nel quartiere Cavoretto e il tuo appartamento necessita dell’intervento di un idraulico? Nessuna paura: rapidamente troverai il professionista che si prenderà cura del tuo problema. Riparerà o sostituirà i pezzi danneggiati, effettuerà la manutenzione dell’impianto termo idraulico, provvedendo, se necessario alla messa a norma secondo le disposizioni più recenti sulla sicurezza in casa.

Vallette

La professionalità e l’esperienza maturate in anni di lavoro e la capacità di creare un rapporto diretto e di feeling con il cliente sono caratteristiche e prerogative essenziali in tutti gli idraulici professionisti.
Anche alle Vallette, scegli tra i profili e i preventivi, quello che ti aggrada di più e che maggiormente viene in contro alle tue esigenze.

Quanto costa il servizio specifico nella città

Torino rispetto alle altre città italiane si colloca in una posizione intermedia quanto alle tariffe degli idraulici. La chiamata per urgenze viene in genere fatturata 25€; la riparazione dei sanitari si attesta attorno a 50€, mentre la sostituzione di un tubo arriva a costare 90€.
L’assistenza e la verifica della caldaia potrebbe costare tra 160€ e 200€, a meno che non si riscontrino problematiche maggiori e quindi la necessità di sostituire pezzi più costosi.

Dal nostro blog
Che cos’è il bollino blu della caldaia, quando bisogna rinnovarlo e quanto costa?

Il bollino blu della caldaia è una certificazione obbligatoria dell’impianto di riscaldamento, che valuta e attesta il corretto funzionamento dell’impianto per ciò che concerne l’efficienza e il rendimento energetico ma anche la sicurezza e l’inquinamento.

Ecco tutto quello che devi sapere per non incorrere in multe salate.

Il bollino blu è un documento obbligatorio in tutte le città italiane che viene rilasciato da un tecnico abilitato e riconosciuto dal Comune.

C’è differenza tra la manutenzione periodica ordinaria e il bollino blu della caldaia?

Assolutamente sì.

È vero che i due interventi possono completarsi a vicenda ma è bene fare una distinzione.

La manutenzione periodica ordinaria verifica lo stato della caldaia e ne previene eventuali guasti mentre il bollino blu è un vero e proprio check up sul corretto funzionamento dell’impianto di riscaldamento, dove vanno controllati anche i fumi di scarico, l’eventuale emissione di sostanze nocive o inquinanti, la pressione e le condizioni del bruciatore.

Il professionista deve eseguire tutti questi rigorosi controlli e rilasciare, successivamente, un bollino da apporre sulla documentazione ufficiale del tuo impianto.

Ogni quanto tempo bisogna rinnovare il bollino blu?

Il bollino blu va attestato alla prima accensione della caldaia e poi aggiornato nel tempo a seconda del

  • tipo di impianto
  • locazione
  • potenza nominale termica
  • anni di installazione.

In linea di massima, segui queste indicazioni:

  • Se la tua caldaia è esterna o a camera stagna, è stata installata da meno di 8 anni e ha una potenza inferiore a 35 kW, il rinnovo del bollino blu va eseguito ogni 4 anni.
  • Se la caldaia ha più 8 anni o è installata all’interno dell’abitazione, il rinnovo è da realizzarsi ogni 2 anni.
  • Per gli impianti alimentati a gas metano o GPL, il bollino blu fa effettuato ogni 4 anni.
  • Per gli impianti a combustibile liquido o solido, ogni 2 anni.
  • Per le caldaie con potenza superiore ai 100 kW, va eseguito ogni anno.
  • Per gli impianti centralizzati di condomini, la revisione deve essere annuale.

Quanto costa?

Il costo per il bollino blu della caldaia varia a seconda del Comune di residenza e della possibilità di usufruire di bonus fiscali e agevolazioni, definite sempre da Comuni e Regioni.

Generalmente il costo del bollino blu va dai 150€ ai 250€, andando a prevedere gli interventi di manutenzione ordinaria e del controllo di emissione dei fumi.

A chi rivolgersi per il rilascio del bollino blu della caldaia?

La legge ti obbliga a rivolgerti a tecnici specializzati e riconosciuti dal Comune di residenza, autorizzati ad effettuare controlli dello scarico dei fumi e interventi di manutenzione obbligatoria sul tuo impianto di riscaldamento.

Solo a seguito della loro verifica, il professionista potrà rilasciare la documentazione obbligatoria che attesta il corretto funzionamento della caldaia e apporrà, successivamente, il bollino blu sul libretto dell’impianto.

Se vuoi contattare i tecnici abilitatidella tua zona, valutare preventivi e prenotare il tuo controllo direttamente online, puoi accedere al nostro sito www.vicker.org e pubblicare la tua richiesta.

A chi spetta il pagamento del bollino blu in caso di appartamento in affitto?

Secondo la legge, il responsabile della caldaia e della sua manutenzione è colui che usufruisce dell’impianto.

Se sei in affitto, quindi, sei tu il responsabile della manutenzione della caldaia, non il proprietario dell’immobile. Questo perché, il rilascio del bollino blu, rientra tra gli interventi di manutenzione ordinaria dell’impianto di riscaldamento che spettano, appunto, all’affittuario.

Soltanto nel caso in cui sia necessario sostituire il generatore di calore o realizzare interventi di manutenzione straordinaria, è obbligo del proprietario di casa sostenere la spesa.

A quanto ammontano le sanzioni se non viene eseguita la certificazione del bollino blu?

È importante ricordare che tutte le scadenze e gli adempimenti previsti dalla legge in merito al corretto funzionamento dell’impianto di riscaldamento vanno rispettati non solo perché sono previste sanzioni ma soprattutto perché questi controlli sono strettamente legati alla tua sicurezza in casa.

Se non sei ancora in regola con gli obblighi di legge per la certificazione obbligatoria dell’impianto di riscaldamento, ti consigliamo di richiedere al più presto l’intervento del tecnico abilitato.

Infatti, il responsabile dell’impianto può incorrere in sanzioni pecuniarie che vanno dai 500€ ai 3.000€.

Alcune richieste dei nostri clienti
“Piccola perdita dalla parte inferiore del vater (elemento sospeso) + incollaggio pezzo sifone doccia. entità intervento da stimare in loco”
Torino (TO)
“Richiedo un intervento di disostruzione della tubatura a cui affliuscono gli scarichi di due bagni. Ho provato a liberare lo scarico col prodotto Idral Loss ma senza effetti risolutivi. Attualmente c’è un forte reflusso dallo scarico della doccia.”
Torino (TO)
“Portare un tubo di mandata acqua dentro casa, c'è da fare uno scavo per passare sotto la strada e i muri perimetrali della casa sono in pietra.”
Pramollo (TO)
“Sostituzione del box doccia, dimensione 80x80, utilizzando la base in ceramica esistente.”
Collegno (TO)
“Lavello della cucina otturato. Avrei bisogno di un intervento per disostruirlo.”
Torino (TO)
Città Attive in provincia di Torino
Maggiore Competenza
Esperienze Lavorative
Recensioni