Montaggio mobili a Torino: richiedi i preventivi e scegli quello più conveniente

Cerca

Montaggio mobili ikea a Torino

Stai per trasferirti con tutta la famiglia a Torino: il tuo nuovo lavoro ora è qui, e qui dovrai arredare la tua casa per viverci assieme ai tuoi cari. Dovrai iniziare dai letti, dagli armadi, dalla cucina, … e poi tutto il resto: box doccia, stipetti porta scarpe, librerie. Ma chi li monterà?

Hai comprato dei nuovi mobili per rinnovare il salotto della nonna, ma non avrai il tempo di montarli prima di qualche settimana; e la nonna non può rimanere con gli scatoloni in casa così a lungo. Hai bisogno di qualcuno che ti aiuti o, meglio, di qualcuno che lo faccia al posto tuo.

Qualsiasi sia il tuo problema, troverai la soluzione su Vicker. Vai sulla home page del sito e compila il form: seleziona dal menu a tendina il “montaggio mobili”, specifica la tua necessità e indica il quartiere di Torino in cui abiti. Nel giro di pochissimo sarai contattato via mail dai professionisti della zona, che ti faranno conoscere le loro tariffe.

Cerca quello di cui hai bisogno tra infinite categorie
Confronta i professionisti candidati per la tua richiesta
Prenota il professionista per la tua richiesta

Montaggi mobili di ogni genere, applicatore di grafica, montaggio pannelli, falegnameria, idraulica, elettricità, decoratore, giardinaggio, piccole opere murarie,pulizie

Con l'ausilio della mia esperienza e delle mie attrezzature, riesco ad assemblare la maggior parte dei mobili esistenti.

Mi occupo di traslochi, trasporto e montaggio mobili. Possiedo un ducato maxi

È capitato a tutti di comprare mobili e non avere abbastanza tempo per montarli o non comprendere del tutto i vari passaggi del montaggio, in particolare dei mobili ikea, quindi sono pronta a risparmiarvi questa fatica.

Ho diversa esperienza nel montaggio dei mobili. Non solo ho tutta la casa praticamente comprata da Ikea e montata autonomamente, ma ho anche avuto esperienze pregresse in questo campo sin da giovane, come lavoretti.

Sono cresciuto lavorando in campagna, in officina e con mio padre. Sono una persona con ottima manualità, mi adatto facilmente e sono molto disponibile. Inoltre ho anche una laurea in ingegneria meccanica, quindi oltre alla manualità riesco a capire cosa faccio e cosa c'è da fare nelle diverse situazioni.

tuttofare

giardiniere

Buona esperienza nel montaggio di mobili Ikea e conoscenza dei prodotti (più di 30 montati), dal semplice comodino alla cassettiera più ingombrante.

Serio volenteroso rumeno con esperienza munito di attrezztura disponibile da subito lvoraravo a chiamatA presso una ditta di traslochi

Mi occupo anche di montaggio di mobili ikea.

esperienza quinquennale in una ditta di traslochi

Sono un appassionato del fai da te e molti lavori possibilmente cerco di realizzarli da solo. Nel tempo mi sono creato una discreta dotazione di attrezzi per far fronte ai più svariati lavori

Esperienza professionalità serietà nell' assemblaggio di qualsiasi tipo di mobile sono in grado anche di costruire mobili.

:Le zone di Torino con il maggior numero di professionisti

Dal nostro blog
Come montare un lampadario senza stress

CI lampadari sono un elemento di arredo spesso sottovalutato. Eppure non sono solo in grado di donare un particolare aspetto alla stanza attraverso la luce ma possono anche esaltare e arricchire lo stile del tuo arredamento. 

In questo articolo vogliamo svelarti gli step con cui puoi montare un lampadario da solo e senza stress. Non pensare, infatti, che questa sia un’operazione necessariamente per esperti o troppo complessa. 

Provare a fare tutto da solo seguendo i nostri consigli!

Cosa procurarti per montare un lampadario?

Gli attrezzi indispensabiliper montare un lampadario senza stress sono:

  • Trapano
  • giravite a taglio
  • forbici o pinzia spelafili
  • morsetti
  • gancio di sostegno
  • tassello in metallo per ganci.

Per prima cosa: la sicurezza.

Prima di iniziare a montare il tuo lampadario, è fondamentale recarsi al quadro elettrico di casa e togliere la corrente. In questo modo potrai lavorare in piena sicurezza.

Altra condizione che precedel’inizio del montaggio è valutare adeguatamente la posizione del lampadario nella stanza, tenendo conto di quali effetti di luce vuoi ottenere. 

Questa considerazione non è di poco conto; anzi. Valuta se può essere utile chiamare a un professionista per lo studio delle luci in casa. 

Il tecnico ti preparerà un disegno sulla loro disposizione e sugli effetti desiderati, che sarà la base per i lavori al sistema elettrico e la successiva collocazione dei lampadari e delle luci.

Se cerchi un professionista per questa importante operazione di studio, puoi visitare il sito www.vicker.orge pubblicare la tua richiesta.

In breve tempo, riceverai i preventivi dei tecnici iscritti a Vicker e potrai concordare l’esecuzione del lavoro.

Inizia con  il montaggio!

Se hai scelto dove posizionare il lampadario e hai controllato la presenza dell’allacciamento elettrico, puoi iniziare, seguendo questi step:

  1. realizza un piccolo foro con il trapanonel punto identificato, a una distanza di circa 10 centimetri dai fili pendenti dal soffitto. 
  2. In questo foro, andrai a incastrare il tassello con cui collegare il gancio a sostegno del lampadario, che ha l’importante funzione di sostenerne il peso. 
  3. Quando il gancio è posizionato, controlla che sia saldo tirandololeggermente verso il basso, così come farà il lampadario una volta montato. 

Questocontrollo di stabilità è fondamentaleal fine di evitare spiacevoli imprevisti come il crollo del lampadario con possibile conseguente danno a mobili o persone presenti nella stanza. 

  • Controlla se i cavi pendenti dal soffitto sono dotati di morsetti collegati. Se così non fosse,dovrai spelare i caviutilizzando una forbice o una pinza spelafili, facendo molta attenzione a non danneggiare i fili di rame al loro interno. 
  • Hai esposto i fili presenti all’interno? Bene, ora controlla i colori delle diverse guaine in gomma

La gialla e verde corrisponde alla presa a terra, quella blu rappresenta il neutro e quella marrone, rossa o nera, corrisponde alla fase. Gli stessi colori di guaine sono presenti nel lampadarioe dovrai, quindi, collegarle in modo corrispondente, per assicurarti il corretto funzionamento.  

  • Provvedi a collegare il tuo lampadario al ganciodi sostegno ed esponi i fili presenti all’interno.

I lampadari più moderni sono dotati di fili chiusi in tappi di plastica che vanno stretti con delle viti per velocizzare e rendere più semplice il loro collegamento.

Parti, quindi, dal cavo giallo e verde del muro e abbinalo con il corrispettivo del lampadario; procedi, dunque, collegando ciascun cavo conduttore nei morsetti. A questo punto stringi bene le viti e fai lo stesso con i fili blu e quelli marroni, neri o rossi. 

  • Attenzione: per fare contatto, i fili devono essere perfettamente inseriti nel morsetto! 
  • Copri il gancio con il coperchio solitamente fornito al momento dell’acquisto del lampadarioavvitandoloal soffitto e cercando di far aderire ogni sua parte

Così facendo, il risultato sarà non solo esteticamente più piacevole ma eviterai l’accumulo di insetti e polvere all’interno del muro.  

  • Procedi quindi collegando una o più lampadine, a seconda della tipologia del lampadario scelta e ricollega la correntedel quadro generale e verificare il lavoro svolto.
Alcune richieste dei nostri clienti
Città Attive in provincia di Torino
Maggiore Competenza
Esperienze Lavorative
Recensioni